1. Martha's Cottage
  2. Il Diario di Martha
  3. Bridal Influencer? Che vita!

Bridal Influencer? Che vita!

Ritorno con piacere sulle pagine del blog di Martha’s per raccontarvi, questa volta, di un’esperienza personale: a farmi riflettere è stata la notizia della nuova edizione del Corso per Bridal Influencer.   Ho l’abitudine di raccontare ciò che accade, attorno a me, nel mondo del wedding, dai party più suggestivi alle feste bon ton, passando […]

Ritorno con piacere sulle pagine del blog di Martha’s per raccontarvi, questa volta, di un’esperienza personale: a farmi riflettere è stata la notizia della nuova edizione del Corso per Bridal Influencer.

 

Ho l’abitudine di raccontare ciò che accade, attorno a me, nel mondo del wedding, dai party più suggestivi alle feste bon ton, passando per le antiche usanze fino alle tendenze moda. Ma oggi vorrei parlarvi un po’ di me e della mia storia. Sono un appassionato wedding planner da diverso tempo ormai e, negli anni, non ho mai trascurato la mia formazione, per soddisfare la mia sete di sapere e per migliorare le mie competenze: occasioni che mi hanno portato in lungo e in largo per l’Italia. Uno dei miei maestri mi ripeteva spesso “Il nostro non è un lavoro dove facciamo i fiocchettini (anche se in realtà bisogna saperli fare), ma è un’attività più complessa, di pianificazione e di definizione di ogni singolo dettaglio”.
Poi è arrivata la pandemia: un momento di stop, soprattutto per la mia categoria. Se mi sono fermato? Non del tutto: mentre i matrimoni slittavano per via delle restrizioni, io ho potuto concentrare l’attenzione su di me. La paura di vedere dispersa la mia creatività mi ha spronato, in realtà, a crearmi delle alternative. Il posto giusto era il mondo dei social, tra tecnologia e innovazione.

 

Così, un giorno la mia strada virtuale incontra quella di Ines Pesce, la prima Wedding Marketing Specialist italiana. Qualche scambio di battute, alcuni commenti, reciproci like e nasce un’amicizia online. Non vi ho detto che un’altra mia grande passione è il mondo del marketing e il modo in cui Ines me ne parlava, raccontandomi case history e pianificazioni, è bastato per farmi ‘innamorare’. Non mi feci scappare, quindi, l’occasione di partecipare al primo corso in Italia di Bridal Influencer, organizzato proprio dalla mia nuova amica. 

 

Ma il Bridal Influencer cos’è e cosa significa?

Mi informai e capii che tutto dipendeva da me e dalla voglia che avevo di investire in determinati progetti. Riuscii ad assicurarmi l’ultimo posto della classe: si trattava del primo corso in presenza dopo un anno di stop delle attività a causa del Covid, e quindi il destino o non so cosa, ha voluto che partecipassi a quest’esperienza. L’arrivo a Foggia, l’incontro con la compagnia che avrebbe partecipato con me a quell’avventura. Sono stati tre giorni intensi: una full immersion nella wedding industry & personal branding con una docente d’eccezione e poi i format per ‘influenzare’ le spose misurandosi con l’utilizzo corretto dei social, Instagram, Facebook, Pinterest. E, nel mentre, le amicizie e persino qualche esperienza professionale, #staytuned. Tra queste, grazie agli input di due amiche corsiste, ho scoperto la passione per la scrittura: mi muovo a piccoli passi ma con l’entusiasmo di chi ha trovato un’altra passione. Quali sono i più importanti brand del mondo bridal? E quali i trend del momento? Non potete immaginare quanti e quali siano gli interrogativi delle aspiranti spose e dei loro futuri mariti: ecco, un bravo bridal influencer ha imparato ad arrivare in maniera diretta e semplice alla coppia che è alle prese con l’organizzazione del loro giorno più importante (il mio ruolo è proprio quello di aiutarli a raccogliere le idee), inoltre costituisce un target molto importante per le aziende del settore matrimonio.

 

Cosa ruota, realmente, attorno al mondo del wedding? L’ho ulteriormente approfondito sulle pagine di Martha’s Cottage: non solo il più grande e-commerce dedicato al matrimonio in Europa, ma una vera e propria community – il blog è l’esempio lampante di questo brillante team – capace di esaudire le richieste degli sposi e di tutti i professionisti dei fiori d’arancio. L’esperienza formativa e il ‘diario di bordò di un wedding planner appassionato come me (che ha sempre voglia di esplorare nuove ‘dimensioni’ e uscire dalla confort-zone) hanno segnato profondamente la mia professione: diventare un esperto comunicatore digitale è la mia nuova mission. In questa cornice c’è spazio per il tempo da dedicare alla scrittura, ai vari eventi, tra cui passerelle e party speciali, (e piccole rimpatriate). Insomma, il mio profilo Ig è in continuo aggiornamento.
Chi è pronto a seguirmi nei prossimi progetti? La squadra di cui faccio parte ha sempre novità ‘sul fuoco’.

 

 

Matteo Zannini

Sono Matteo Zannini, ho 35 anni, sono un cittadino del mondo ma come base torno sempre alla mia Cingoli. Esteta, curioso, preciso e paziente. Ciò che amo molto è la moda, passione che mi porto dietro fin da bambino, il mondo fashion e tutto ciò che fa tendenza. Appassionato verso il mondo Wedding da qualche anno questo è diventato il mio mondo, non sempre facile ma con la giusta grinta e determinazione sto realizzando quello che è diventato il mio sogno.