Questa rubrica non è il mio primo approccio con un pubblico di lettori. Lavoro da 16 anni nel mondo del wedding e ho sempre cercato il contatto con la gente, per raccogliere e fornire idee, ispirazioni, consigli e suggerimenti utili non solo alle mie future coppie di sposi ma a tutti coloro che in qualche modo desiderano affacciarsi al mondo dell’organizzazione di eventi. Ed è proprio l’amore per il mio lavoro che mi ha entusiasmato da subito in questo nuovo progetto per Martha’s Cottage.
Oggi diamo inizio a questa nuova rubrica, a questo nuovo viaggio insieme che spero piacerà e soprattutto potrà essere utile a tante coppie di futuri sposi per organizzare il proprio evento, per chiarirsi le idee o aggiungere quelle tips per rendere perfetto il loro giorno più bello. E lo facciamo partendo da uno degli eventi più glamour della scorsa estate che, scusate l’immodestia, mi ha portato agli onori della cronaca ben oltre il giorno dell’evento.

Vi racconto, infatti, l’evento che ho organizzato per la conduttrice sportiva catanese Diletta Leotta. Alt, non si parla di matrimonio, bensì del suo 30esimo compleanno, lo scorso 15 agosto.

Fonte: profilo ufficiale Instagram di Diletta Leotta

Avevo già lavorato alla festa per i suoi 28 anni e questa riconferma, inutile negarlo, è stata per me motivo di grande orgoglio.
Mi ha contattato qualche mese prima per la disponibilità della data e, decisa a festeggiare nella sua Catania, ci siamo subito incontrati. Così, nel giro di un paio di settimane, tra sopralluoghi e video call, sono riuscito a progettare e curare nei minimi dettagli la regia dell’evento.
Unica mission: trasformare in realtà i suoi desideri.

Fonte: profilo ufficiale Instagram di Diletta Leotta

White&Shining: questo il tema della scenografia pensato per lei. La richiesta iniziale era quella di riprodurre un’atmosfera total white, a partire dal dress-code degli ospiti, solo 40 ospiti, per circondarsi degli affetti più cari. Una festa intima da organizzare nei minimi dettagli e con la massima accuratezza, in cui tenere bene a mente il rapporto One-to-One esistente tra festeggiata e ogni singolo invitato. (Mai come in questo caso…less is more). Inutile, quindi, creare sovrastrutture.
Parola d’ordine, però, era stupire. Abituata alle luci della ribalta, l’effetto shining era in pieno stile Diletta.
Abbiamo quindi deciso di catapultare gli ospiti in una dimensione sì elegante, ma vagamente onirica e con effetti decisamente sparkling.

Fonte: profilo ufficiale Instagram di Diletta Leotta

A inizio festa, sofisticate figure femminili travestite da “paralume” hanno accolto gli ospiti al loro arrivo. Delicate nei loro movimenti, fragili come le ballerine di un quadro di Degas, eteree come sculture, hanno creato un’atmosfera surreale e conferito alla serata uno straordinario tocco di eleganza. Nel corso dell’evento si sono trasformate in donne floreali, mentre in altri spazi della villa si sono esibite ballerine e sinuose trapeziste, sotto gli occhi degli ospiti intenti a sorseggiare calici di champagne.
L’effetto sparkling è stato garantito da due spettacoli “dinamici”: un tango sulle note di Lady Gaga e un balletto ispirato agni anni ’70. Tutto assolutamente frizzante.
Ma Diletta è anche una persona naturale, spontanea e legata alla sua terra. Ben lontana dal cliché della donna di spettacolo bella e impossibile.
Ecco perché per la decorazione degli ambienti abbiamo utilizzato composizioni floreali con limoni gialli, per un touch di colore che richiamasse i suoi capelli biondi, e fiori bianchi di zagara, che profumano di Sicilia.

Fonte: profilo ufficiale Instagram di Diletta Leotta

La cena buffet, realizzata dallo chef Seby Sorbello, è stata ispirata ai sapori dell’isola. Gambero rosso di Mazara, scampi di Portopalo e ricciola scottata con gazpacho sono soltanto alcune delle ricette con le quali Diletta ha voluto deliziare i suoi ospiti. Sorpresa della serata: al taglio della torta, sei ballerini travestiti da camerieri hanno iniziato a ballare sulle note di un mash-up creato appositamente per lei. Qualche minuto dopo, in un simpatico remake dei California Dream Men, sono rimasti a torso nudo, invitando Diletta a spegnere la sua 30esima candelina su un’elegante torta white&gold. Le luci si sono spente, la festeggiata ha espresso un desiderio e il white&shining ha ceduto il passo al luccichio delle stelle. E poi tutti in piscina, per una notte ancora giovane e bella, come lei, come i suoi scintillanti 30 anni.

 

Luca Melilli –  Panta Rhei Wedding

Wedding designer e anima ispiratrice di Panta Rhei, da quasi 20 anni società leader nell’organizzazione di eventi.  Collaboratore giornalistico, esperto di  comunicazione radiofonica e televisiva, vanta una pluriennale esperienza nella formazione  wedding. Spiccate doti organizzative e di coordinamento ma soprattutto largo spazio all’immaginazione, questi i tratti salienti del wedding designer Luca Melilli. Un professionista, al vostro servizio, in grado di curare in ogni dettaglio del vostro evento anche dal punto di vista stilistico ed estetico.

Tags: